lunedì 25 giugno 2012

Un cuore da difendere

Tante pagine strappate,
ma sempre lo stesso cuore infranto.
Continui a cercare una luce offuscata dalla realtà.
Una realtà che a volte ami, altre detesti.
E quando ami, ti illudi. Rincorri una felicità
che non esiste.

Allora ti fermi affannata, e in un istante,
vedi quel che avresti dovuto vedere prima
di iniziare a correre.
Cos'è che stai seguendo?

Fermati.
Respira.
Apri gli occhi e chiudi il cuore. Solo tu
puoi riempirlo con quel che desideri veramente.
Non rincorrere quel che la vita ti ha prestato.
Appena lo raggiungi e lo tocchi appena,
tutto svanisce nel nulla.
E tu, da sola di nuovo.

La vita dà, la vita toglie.
Allora, tu devi stare immobile, lascia che l'esistenza
e le emozioni che si porta dietro, che ogni cosa
ti piova addosso.
Se rimani immobile respiri meglio, 
il cuore batte solo per te, senza che nessuno lo sporchi.
Lascia che ogni goccia si confonda
alle lacrime che comunque 
verserai.

Piangi in silenzio. Nessuno deve vederti.
In ogni lacrima c'è un sentimento da 
custodire.
Non sprecarli, sono troppo preziosi
per donarli a qualcuno
che prima o poi ti deluderà.

Se sei forte, allontana il mondo da te.
Ti inquina, ti spezza, ti odia.

Felicità apparente.
Istanti da dimenticare.
Un cuore da difendere.

Nessun commento:

Posta un commento