mercoledì 18 luglio 2012

Sentimenti sbagliati

Odio me
per amare tanto te.

C'è qualcosa di sbagliato in tutto questo.
Forse sono proprio i sentimenti
a essere in torto.

Spero sempre che dentro me
qualcosa cambi.
Fuori tutto si muta in continuazione,
dentro di me tutto tace,
tutto immobile.

C'è qualcosa di sbagliato in tutto questo.

Anche se sbagliati,
i sentimenti
hanno sempre una ragione
per essere dove noi
non vorremmo mai.
Il cuore li racchiude tutti,
crediamo.
Ma io credo
che si trovino nei nostri occhi,
sulla nostra pelle.

Quando guardi
chi il cuore te lo apre,
negli occhi si legge ogni emozione.
La pelle ospita e conforta i brividi
di un amore
che vorresti ti accarezzasse ancora.

Ma quando con quegli occhi guardi te stessa,
scopri quanto mai vorresti provare
tali turbamenti.
Ti imponi di non sentire.
Ti imponi di guardare avanti, senza sosta.
Ti imponi di distogliere lo sguardo
da quel passato che tanto ti addolora,
e che tanto ti scalda.

Tutto sta nel riuscirci.

C'è qualcosa di sbagliato in tutto questo.

lunedì 2 luglio 2012

Troppe domande

Sigarette.
Farsi del male quando qualcuno
te ne ha già fatto abbastanza.
Eppure
sono qui.
A fumare e pensare.
Penso e guardo un aereo.
Una piccola luce nell'oscurità.
Una luce che fa solo rumore.
Quella luce sono io. Siamo tutti.
Io sono tutti,
io sono nessuno.
Ognuno di noi,
che respira, spera, vive,
si trova intrappolato in questa vita,
e in tutto quello che essa ci presenta.
La vita è il buio attorno a noi,
piccole luci che vagano
e rumoreggiano nel silenzio.
Non sappiamo a cosa andiamo incontro,
ma continuiamo ad andare.
Andare.
Andare.

Perchè di notte penso così tanto?
Perchè mi impedisco di dormire?
Perchè non la smetto di farmi domande?

Amica Luna

Perchè il mio cuore è così dispettoso?
Di giorno ti odio,
di notte ti amo.

Più è buio, più sento la tua mancanza.
E' nell'oscurità che ho vissuto
i momenti più belli
con te.

Lì c'erano baci segreti,
lusinghe bramate,
effusioni scambiate.

Cosa è accaduto a tutto questo?
Ogni notte, ogni dannata notte
passo a chiedermelo.

La mia amica Luna
mi sta osservando.
Non è ancora piena del tutto,
proprio come me.

Anche io ho bisogno ancora di tempo
per trovarmi completamente.
E magari trovare quella parte di me
in qualcun altro.

Ecco qual è la cosa più difficile
per l'uomo:
riuscire a completarsi.

Sogni traditori

Ti sforzi tutto il giorno di non pensare,
occupando il tuo tempo,
ingannando il cervello.

Ti illudi di riuscirci,
ti infili la sera tra le coperte
soddisfatta di te.

Hai vinto.
Hai vinto contro quei pensieri
che ti straziano
il cuore
al solo ricordo che esistono.

Chiudi gli occhi.
Buio, silenzio.
Ma ecco che
nella notte
in testa compaiono immagini
che tu non vuoi vedere.
Voci
che tu non vuoi sentire.
Una in particolare, la sua.

Ripercorri momenti,
istanti,
di uno o più baci.
Di uno o più tramonti.
Tutto quello a cui
ti sei sottratta
tutto il giorno.

E' nell'oscurità della notte
che il nostro cuore ci vede chiaro. 

Ma il sonno vince
ogni cosa.
E tu ti addormenti, illudendoti ancora
di sfuggire a te stessa.

Anche i sogni sono traditori.
Ti dicono e mostrano
quello che tu non vorresti mai.
Non si sfugge ai sogni,
non li si può ingannare.

Sono anch'essi parte di te
una parte che non puoi evitare.
Dicono molto o molto poco.
Ma nel profondo tu sai perchè
si sono presentati,
contro il tuo volere.

Quando ti addormenti
si apre la porta
dell' incoscio.

E quando la mattina ti svegli,
comprendi.
Non si può scansare la parte più
vera
di noi.

Ma in compenso,
non impariamo mai nulla.
E la mattina seguente
sei di nuovo lì
a torturarti, imbrogliarti, mentirti.

Non pensare non basta,
perchè quello che eviti nella testa
non lo eviti
nel cuore,
sebbene pieno di cicatrici.