lunedì 2 luglio 2012

Sogni traditori

Ti sforzi tutto il giorno di non pensare,
occupando il tuo tempo,
ingannando il cervello.

Ti illudi di riuscirci,
ti infili la sera tra le coperte
soddisfatta di te.

Hai vinto.
Hai vinto contro quei pensieri
che ti straziano
il cuore
al solo ricordo che esistono.

Chiudi gli occhi.
Buio, silenzio.
Ma ecco che
nella notte
in testa compaiono immagini
che tu non vuoi vedere.
Voci
che tu non vuoi sentire.
Una in particolare, la sua.

Ripercorri momenti,
istanti,
di uno o più baci.
Di uno o più tramonti.
Tutto quello a cui
ti sei sottratta
tutto il giorno.

E' nell'oscurità della notte
che il nostro cuore ci vede chiaro. 

Ma il sonno vince
ogni cosa.
E tu ti addormenti, illudendoti ancora
di sfuggire a te stessa.

Anche i sogni sono traditori.
Ti dicono e mostrano
quello che tu non vorresti mai.
Non si sfugge ai sogni,
non li si può ingannare.

Sono anch'essi parte di te
una parte che non puoi evitare.
Dicono molto o molto poco.
Ma nel profondo tu sai perchè
si sono presentati,
contro il tuo volere.

Quando ti addormenti
si apre la porta
dell' incoscio.

E quando la mattina ti svegli,
comprendi.
Non si può scansare la parte più
vera
di noi.

Ma in compenso,
non impariamo mai nulla.
E la mattina seguente
sei di nuovo lì
a torturarti, imbrogliarti, mentirti.

Non pensare non basta,
perchè quello che eviti nella testa
non lo eviti
nel cuore,
sebbene pieno di cicatrici.


Nessun commento:

Posta un commento